IVI Investigazioni -dal 1963-
ivi investigazioni
Percorsi Guidati
Percorsi Guidati
Aziende Aziende
Privati Privati
Avvocati Avvocati
Curatori Fallimentari Curatori Fallimentari
Banche e Finanziarie Banche e Finanziarie
Agenzie Immobiliari Agenzie Immobiliari
Assicurazioni Assicurazioni
 
Case History
------------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
Indagini aziendali
 

» Violazione del patto di non concorrenza


CLIENTE: Importante società appartenente ad un gruppo distributivo italiano operante, anche all’estero, nel settore alimentare.

INDAGATO: M. G., quarantotto anni, sposato con figli, socio e componente del Consiglio di Amministrazione della società. Materialmente opera in una piccola filiale in altra provincia rispetto alla sede principale. Da qualche tempo ha assunto un atteggiamento strano e poco chiaro; manca spesso dall’azienda, a volte non è facilmente reperibile e si giustifica con spiegazioni poco plausibili.

FINALITA’: Individuare se l’indagato ha interessi diversi rispetto alla società che amministra e raccogliere elementi di prova atti a documentare l’eventuale attività svolta in violazione del patto di non concorrenza stipulato con la stessa.

INTERVENTI: Controllo dinamico degli spostamenti per alcune giornate.
Già dal primo giorno di osservazione è stato visto recarsi più volte presso una ditta operante nello stesso settore della cliente. Si sono effettuati gli accertamenti del caso atti ad identificare tale ditta. Dalle informazioni raccolte l’indagato viene indicato esserne il titolare pur se ufficialmente la società è intestata ad altre persone, probabili prestanomi. Si creano i presupposti per avere un contatto diretto con l’indagato con il quale viene fissato un appuntamento per l’acquisto di alcuni prodotti che vengono venduti in concorrenza con la ditta nostra cliente. Avviene l’incontro. L’indagato assume palesemente atteggiamenti accomunabili ad un responsabile commerciale, compila di suo pugno un preventivo d’acquisto su carta intestata della ditta, sulla quale riporta il proprio nome e numero di cellulare. Procediamo all’acquisto diretto dei prodotti. Il tutto viene documentato con foto, registrazioni audio/video.

CONCLUSIONI: La società nostra cliente ha ottenuto gli elementi probatori necessari per tutelare con successo, in ambito giudiziale, i propri diritti allontanando il socio non corretto ed ottenendo da lui un importante risarcimento economico.

 
 
 
© 2007 - 2009 | Agenzia Investigativa Padova | Roma | Milano | Bologna | Firenze